Università degli Studi Roma Tre
Centro di Studi italo-francesi

 

Valeria Pompejano

 

Il romanzo della distanza

Voci dell’Altrove
nel romanzo francese e francofono del Novecento

 

Il Québec arcaico di Marie-Claire Blais, l’Île Maurice di Alexandre Dumas, di Marie-Thérèse Humbert e di Malcolm de Chazal, l’Algeria di Assia Djebar e l’Africa nera di Léopold Sédar Senghor, la Parigi scenario degli esperimenti unanimisti di Jules Romains, la Roma frivola inconsapevole di sé e decadente di Pierre Drieu La Rochelle, il vagabondaggio inesausto di Jean Cayrol e Blaise Cendrars, infine la bellezza violenta degli agrumeti siciliani: l’incontro con l’Altrove geografico e letterario, le storie che raccontano queste lontananze producono un salutare desiderio di approssimazione nella ricerca di coincidenze e di differenze, nell’analisi di diverse modalità di accostamento al reale temperate nella costante mediazione emotiva e intellettuale della scrittura.
L’elemento che accumuna i testi scelti per questa raccolta è la curiosità dell’autrice, costantemente tesa a snidare un elemento prossimo, comune, domestico a dispetto dell’evidente distanza che al primo impatto poteva renderne ostile l’approccio. Ma è noto in quale misura il termine latino hostis contenga i concetti ambigui di ostilità e di ospitalità, inglobi lo straniero e il nemico per legarli a tal punto da far pensare che non possa sussistere vera ospitalità se non nell’accoglimento dell’estraneo, del radicalmente Altro. Questo volume si attesta dunque nel segno dell’ospitalità come atto di riconoscimento dell’alterità, fattore dinamico di conoscenza e di crescita culturale. Affrontare il diverso, anche e perfino negli studi letterari, ricostruirsi nella vitalità del differenziale, continua a essere il movente primo di uno sforzo costante di costituire, esplorandolo, quel comune spazio discorsivo nel quale è dato riconoscere l’idea di accoglienza.

Indice


Introduzione

 

Una rilettura di “Une Saison dans la vie d’Emmanuel”
di Marie-Claire Blais


Locus amœnus e riscatto razziale:
“Georges” di Alexandre Dumas


Gémellité et blanchissement
dans les romans mauriciens de Marie-Thérèse Humbert


Un surrealista sotto il vulcano: Malcolm de Chazal


Lo spazio zero dell’identità: l’Alsagérie di Assia Djebar


Léopold Sédar Senghor o cent’anni di negritudine


L’Unanimismo e la coppia in “Psyché” di Jules Romains


L’‘Intermezzo romano’ di Pierre Drieu La Rochelle


D’un bourlingueur à l’autre.
Itinéraires textuels et quête de l’identité chez Cendrars et Cayrol


Dal mito edenico al giardino mafioso.
Agrumeti di Sicilia nella scrittura femminile contemporanea

 

Proposte Editoriali

Modalità d'Acquisto

Come Leggere i File

Catalogo

Contatti

 

pp. 252

volume rilegato € 26,00
(ISBN: 978-88-96244-70-2)

ACQUISTA

 

file PDF € 13,00
(ISBN: 978-88-96244-71-5)

ACQUISTA